Strisce blu, nessuna multa se si sosta oltre le ore pagate

Strisce blu, nessuna multa se si sosta oltre le ore pagate


Mi piace iniziare questa settimana con una buona notizia : il Ministero dei Trasporti, infatti, a seguito di un’interrogazione parlamentare alla quale ha risposto il sottosegretario Umberto Del Basso De Caroviola ha dichiarato che nessuna multa è dovuta per chi prolunga la sosta nelle strisce blu oltre l’orario per il quale ha regolarmente pagato.

Il parere del Ministero è che il pagamento in misura insufficiente non costituisca “violazione di una norma di comportamento“, ma configuri unicamente una “inadempienza contrattuale”. Pertanto, nei casi di pagamenti in misura insufficiente, l’inadempienza implica il semplice saldo della tariffa non corrisposta.

Alla luce di quanto sopra scritto, nessuna multa, quindi, dovrà essere comminata al cittadino perché “in materia di sosta, gli unici obblighi previsti dal Codice sono quelli indicati dall’articolo 157, comma 6, e precisamente l’obbligo di segnalare in modo chiaramente visibile l’orario di inizio della sosta, qualora questa sia permessa per un tempo limitato e l’obbligo di mettere in funzione il dispositivo di controllo della durata della sosta, ove questo esista; la violazione di tali obblighi comporta la sanzione prevista dal medesimo articolo 157, comma 8, del Codice medesimo“.
area_blu

Non si sono fatte attendere le reazioni dei Comuni che obiettano che un parere del ministero dell’Interno del 2003 dice il contrario. Ma il Ministero dei Trasporti risponde: “Non risulta alcuna situazione di conflitto interpretativo con il ministero dell’Interno: quest’ultimo, infatti, in seguito a un riesame della propria posizione espressa nel 2003, ha successivamente (nel 2007) condiviso la disamina della tematica svolta dal Mit ed emesso (nel 2010) una serie di pareri in tal senso“. Pareri condivisi dal Servizio della Polizia Stradale del Dipartimento di Pubblica Sicurezza.E quindi ? Personalmente, anche se spero di sbagliarmi, credo che i Comuni continueranno, tramite le aziende a cui hanno appaltato il servizio di parking, a posizionare le detestabili bollette sui parabrezza delle macchine beccate con sosta pagata e scaduta, ma ora sappiamo che tutto ciò non è corretto e che, nel caso fossimo vittime di un tale sopruso, sarà bene andare a cercare l’artefice di tale misfatto e fargli presente quanto qui raccontato.

Se il mio articolo è stato di tuo interesse, ti invito a lasciarmi un commento e a condividerlo. Per qualsiasi domanda o informazione, non esitare a contattarmi.

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com